Sabato 28 febbraio Verifiche, Ricognizioni e alle 19,16 Cerimonia di Partenza ad Anghiari. A Sansepolcro il riordino notturno e domenica 1 marzo lo start della gara alle 7,31.
Il termine della competizione è previsto domenica alle 16,20 a Pieve Santo
Stefano.

Gigi Galli, navigato da Stefano Bacci, testimonial della Raceday Ronde Terra sarà
l’apripista con una Toyota Corolla Wrc.
Sabato 28, ore 12,30 presso Borgo Palace Hotel a Sansepolcro, incontro Raceday Ronde Terra e Gigi Galli con la stampa, mentre la premiazione
della serie si terrà domenica sera.
Saludecio (RN), 19 febbraio 2009 – Fabrizio Tabaton e Marisa Borghini tornano a correre. Ogni tanto la coppia formata dal genovese, già campione europeo e italiano con le vetture dalla Lancia negli anni Ottanta, e la navigatrice toscana riesce a trovare uno spiraglio tra i tanti impegni per divertirsi con la Toyota Corolla Super 2000, della Grifone naturalmente. E lo farà alla 3. Ronde Valtiberina, due mesi dopo la Ronde di Natale dove sono arrivati quarti con la integrale nipponica costruita e sviluppata dal
team di cui ne è il patron lo stesso Tabaton. “Quanti sono gli iscritti? E chi c’è al Valtiberina?” L’esperto genovese ha smesso da tempo di rincorrere vittorie in giro per il mondo da pilota, segue in prima persona quelle conseguite dalla sua squadra, ma la classe e la grinta non l’ha mai perduta, e si preoccupa di
conoscere quali saranno gli avversari che incontrerà. Marco Tempestini, Paolo Ciuffi ed Erik Korda con le Subaru Impreza, Tonino Marchetti (Ford Focus) e Denis Colombini all’esordio con la Peugeot 307, Fabio Montanari è invece iscritto con una Subaru, ma probabilmente non partirà. La risposta suscita
un’esclamazione contenuta da parte sua e si accerta che non ci sia Andreucci. Non si è infatti iscritto il campione garfagnino, lo si è atteso sino all’ultimo, ma pare proprio che questo giro non ci sia. “Nella Super 2000 ci saremo noi e “Dedo” con la nostra Peugeot 207” continua il Tabaton pilota, ma ci sarà anche Luca Baldini con un’altra peugeot 207. “ E’ gran bell’elenco, no?” Non lo vuol dire l’esperto campione, ma sarà dura per tutti vincere la gara allestita dalla PRS Group e Valtiberina Motorsport sui dieci chilometri di strada sterrata. E non è detto che tra i tanti protagonisti sul podio assoluto possa
anche entrarci Bruno Bentivogli, che ha iscritto la sua Impreza nella classe A8, la stessa delle Wrc.

Quella che invece affronterà Luigi Ricci sarà una gara test, scegliendo la Ronde Valtiberina quale
terreno ideale per far esordire sulla terra la Bmw 120d preparata in versione Gruppo N da Autotech, una vettura che rappresenta un’autentica novità tutta da scoprire e sviluppare. In Gruppo N ci sarà anche il
giovane finnico Teemu Arminen con la Subaru Impreza, il senese Valter Pierangioli e Vareno Grassini con le Mitsubishi Lancer. Tra le due ruote motrici non mancano Alex Raschi, su Renault Clio R3, Leo Guerra con una Clio RS. E, dopo aver disputato tutte le tappe della “sua” Raceday Ronde Terra, Alberto Pirelli sarà al via al Valtiberina con la Mitsubishi Lancer.

Il rally toscano entrerà nel vivo sabato 28 febbraio con le Verifiche Sportive e Tecniche, che si terranno a Sansepolcro Zona Industriale Santa Fiora, e le ricognizioni del percorso di gara. La principale novità sarà alla sera stessa, con la cerimonia di partenza in piazza Baldaccio ad Anghiari alle ore 19.16. In seguito i concorrenti si dovranno recare con le proprie vetture da gara al riordino notturno in Piazza Torre Berta di Sansepolcro dal quale, l’indomani domenica 1 marzo alle ore 7,31, prenderanno il via per le sfide sul tratto di strada sterrato da dieci chilometri, che dovranno ripetere quattro volte.

Sansepolcro sarà interessato anche dagli altri tre riordini ed il Parco di Assistenza allestiti nella Zona Industriale Santa Fiora S.S. 73, dove saranno posizionate anche la Segreteria e la Sala Stampa. L’arrivo finale e la premiazione sono previsti alle 16.20 a Pieve Santo Stefano.
Il percorso di gara ha uno sviluppo complessivo di 250 chilometri, di cui 40 km il totale delle quattro prove speciali, circa nove le ore di gara.

Printer Friendly Page Send this Story to a Friend Create a PDF from the article